• Nuovi finanziamenti per siti e musei egiziani

    Posted on March 28, 2015 by admin in Egittologia.

    مؤتمر-لوزير-الأثار-تصوير-هشام-سيد-محرره-الأء-عثمان-14-8-2014-6-620x310

    Un comitato inter-ministeriale, presieduto dal Primo Ministo Ibrahim Mahlab, ha discusso sulla necessità di finanziare progetti archeologici sospesi dalla Primavera Araba. L’argomento è di vitale importanza per l’economia dell’Egitto poiché il turismo è la principale fonte di ricchezza del Paese. All’incontro erano presenti anche il governatore della Banca Centrale d’Egitto, i ministri della Pianificazione, delle Finanze, dell’Industria e del Commercio, del Turismo, dell’Alimentazione e, naturalmente, Mamdouh El-Damaty (vedi foto), capo del dicastero delle Antichità. Quest’ultimo ha presentato una relazione con la lista di siti archeologici e di musei bloccati al 2011.

    Si è deciso di finanziare sei progetti: il Grand Egyptian Museum di Giza con 284 milioni di lire egiziane (circa 34M €), lo sviluppo della Vecchia Cairo con 75M £ (9M €), il Museo delle Carrozze Reali di Bulaq con 5M £ (600 mila €), il Museo Greco-Romano di Alessandria con 124M £ (15M €; in questo caso, ci sono anche cospicui aiuti italiani), il restauro del tempio di Abido e la costruzione del museo di Sharm el-Sheikh con 488M £ (58,7M €). Nei prossimi mesi, inoltre, saranno sbloccati fondi anche per altri progetti da riattivare, come il nuovo sistema d’illuminazione del Tempio di Luxor (in gran parte finanziato dalla Spagna), la ristrutturazione del Museo di Mallawi e di numerose altre strutture tra palazzi e moschee.

    firma

Comments are closed.