• Scoperta fortezza Hyksos nel nord del Sinai

    Posted on March 17, 2013 by admin in Egittologia.

    Hyksos

    La missione egiziana che sta scavando nel nord del Sinai alla ricerca del sistema difensivo orientale dell’Egitto ha portato alla luce i resti di una fortezza risalente al periodo Hyksos (1650-1550 circa). La struttura si trova nel sito di Tell el-Habua, vicino alla città di Kantara e a 3 km a est dal Canale di Suez. Si trattava di un centro amministrativo fortificato di due piani composto da spessi muri in mattoni crudi. Ci sono anche grandi silos di epoca successiva (Thutmosi III e Ramesse II) che potevano contenere fino a 280 tonnellate di grano, quantità sufficiente a sfamare una numerosa guarnigione.

    Le mura hanno chiare tracce di incendio e all’interno di alcune stanze sono stati trovati resti ossei con profondi segni provocati da lance. Per questo, secondo il ministro Ibrahim, il sito sarebbe stato uno dei luoghi di scontro tra l’esercito dei “Principi dei paesi stranieri” e quello di Ahmose I (1550-1525), fondatore della XVIII dinastia. Secondo il Papiro Rhind, per liberare l’Egitto dagli invasori, Ahmose attaccò prima le fortezze orientali (come Tjaru scoperta nel 2003) tagliando gli Hyksos dai loro alleati asiatici e poi si diresse contro la loro capitale Avaris. Tell el-Habua, quindi, testimonierebbe uno dei campi di battaglia ai confini est.

    Inoltre, sono state ritrovate anche particelle di origine vulcanica provocate dalla gigantesca eruzione di Thera  (l’odierna isola di Santorini) che nel 1627 a.C. ebbe forti ripercussioni su tutto il bacino del Mediterraneo.

    firma

Comments are closed.